|
Italiano English

L'Analisi di Pattern

La conoscenza dei pattern dermoscopici è un requisito fondamentale nell'analisi delle lesioni

La tecnica diagnostica tradizionale delle lesioni pigmentate prevede, attraverso l'esame dermoscopico, un'attenta disamina di aspetti morfologici generali e di criteri locali più specifici relativi alla pigmentazione ed alla vascolarizzazione presente nella formazione melanocitaria.


Esiste una vasta semiologia dermatologica attraverso la quale il medico specialista è in grado di effettuare diagnosi visive molto accurate.


Negli ultimi anni, oltre alla tecnica tradizionale di studio di pattern, sono stati sviluppati alcuni metodi definiti “algoritmi soggettivi”, quali il Seven-Point Checklist o la regola dell'ABCD, basati sull'interpretazione di caratteristiche dermoscopiche semplificate.


La difficile applicabilità nella pratica quotidiana degli algoritmi soggettivi è dovuta prevalentemente alla lentezza della loro interpretazione rispetto al sistema tradizionale basato sulla cosiddetta “analisi di pattern”, il quale rimane validissimo nella diagnosi differenziale.

I diversi criteri (o pattern) globali delle lesioni, adatti ad una rapida e preliminare classificazione delle lesioni, sono sostanzialmente:


  • Pattern reticolare
  • Pattern globulare
  • Pattern a zolle o “a ciottolato”
  • Pattern omogeneo
  • Pattern starburst o “a stella che scoppia”
  • Pattern parallelo
  • Pattern polimorfo
  • Pattern lacunare
  • Pattern aspecifico

  

Le caratteristiche locali costituiscono invece l'insieme gli elementi diagnostici caratteristici di ogni singola lesione e dipendono dal contenuto più o meno consistente di pigmento, dalle strutture superficiali quali i veli superficiali e dall'organizzazione vascolare associata.

Questi si possono riassumere in:


  • Rete di pigmento
  • Punti e globuli
  • Globuli rossi
  • Strie
  • Velo blu-biancastro
  • Pigmentazione
  • Ipopigmentazione
  • Strutture di regressione
  • Strutture vascolari
  • Pseudo cisti cornee
  • Sbocchi simil-comedonici
  • Strutture papillari esofitiche
  • Lacune rosse
  • Aree a foglia d'acero
  • Chiazza bianca centrale