|
Italiano English

L'analisi morfocromatica computerizzata e la Telemedicina

L'analisi morfocromatica computerizzata delle immagini costituisce un avanzamento della tecnica diagnostica dermoscopica

L'analisi morfocromatica computerizzata costituisce un potenziamento della tecnica dermoscopica in quanto, attraverso questo passaggio, è possibile definire in modo non più ambiguo e soggettivo le caratteristiche del melanoma basandosi su immagini acquisite e archiviate digitalmente.  

Un sistema computerizzato è in grado infatti di verificare oggettivamente le variazioni nel tempo delle lesioni sottoposte a controllo e fornire una probabilità di rischio di evoluzione maligna basata sull'analisi di dati precedentemente archiviati.

Potenzialità e limiti della diagnosi a distanza: La Telemedicina


Negli ultimi anni la tecnologia informatica ha portato allo sviluppo di uno strumento diagnostico interattivo, conosciuto come telemedicina, il quale sta progressivamente rivoluzionando la comunicazione tra medici di medicina generale e specialisti e che aiuterà a diminuire i costi per i cittadini e per il sistema sanitario nazionale.


Numerose specialità mediche necessitano di immagini digitali sono di importanza per la diagnosi dei pazienti. In queste discipline la telemedicina rappresenta già una componente integrata della pratica medica quotidiana.


La teledermatologia risulta adatto specialmente in quelle aree geografiche nelle quali il medico specialista non è presente.

Un approccio diagnostico ancora più innovativo consiste nella teledermoscopia, ovvero la possibilità di inviare immagini cliniche e dermoscopiche di lesioni cutanee pigmentate utilizzando reti telematiche.